25 giugno 2017

Miscellanea; Chissà se lo sai

 
 



“…   Ecco. Lo sapevo. I tuoni. Sono arrivati … Devo scappare. Ti lascio le mie parole confuse.”(dal blog: Ad un passo dai Sogni, di Nair)
 
“ Come hai le tette? ” “ Come ho le tette? E che ne so? … Sode! Ho due gran belle tette, vabbe’!? Fanculo che domande! ” Era quasi mezzanotte quando mi son messa a pensare a te, al nostro primo incontro e  ho cercato di elaborare il tutto, al fresco della mia finestra spalancata al cielo. Di fronte a un immenso mare di stelle mi sono chiesta se è l' amore o il sesso che confonde la vita? Chissà se lo sai e forse non sapresti neanche rispondere. Io sono così e tu ne sei sempre stato consapevole: ostinata e contraria, tremendamente coerente, ma che sa anche ridere e ama cazzeggiare ed essere felice per le piccole cose e che desidera stare con gli amici in mezzo alla gente. Certo, qualcosa mi manca, per esempio il tradimento, non ho mai tradito o meglio ancora, ho fatto si che  non se ne presentasse mai l’ occasione. Strano vero? Si, tradimenti. Potrebbe essere quasi il titolo di una miniserie televisiva, è diventata invece una triste abitudine della nostra vita quotidiana. Tu al contrario eri già saturo di tradimenti quando mi hai detto: “ Vuoi scopare? ” Ero convinta che potessi diventare un caro amico e poi col tempo, chissà, invece eri un po’ come quei compagni di divertimento, da baldorie estive, che quando inizia la scuola vanno messi da parte perché ti spingono, ti convincono a fare filone e tu lo sei convincente tanto da voler fare filone quasi ogni giorno. Hai bisogno dei tuoi spazi, mio Dio quanto eri ridicolo mentre lo dicevi. Io ho solo bisogno di non confondermi la vita, Sembrerà strano, ma ho bisogno solamente d’ amore.
- ilprincipedellemaree: 25/06/2017(diritti riservati) -
 

6 commenti:

  1. Molto significativo questo post bello
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Ha ragione Rosalba, è davvero delizioso questo scritto. Ci sono molte donne che sicuramente riescono a riconoscersi tra queste parole...
    Ciao. Ti lascio un sorriso e un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La “colpa è tua” se ho scritto di questa mia ultima (dis)avventura, perché il tutto è nato dopo aver rivisto il video e riascoltato la canzone di Dalla, che nei giorni scorsi ha fatto da cornice al tuo blog. Il problema, negli ultimi tempi piuttosto, è che non riesco più a farmi accettare e desiderare da una Lei. Sarà che sono un pigro, annoiato, un tantino cinico e gran figlio di … Serena notte Nair.

      Elimina